Alessio Vidal | Photographer + Retoucher

West.b, London

Riprendo a scrivere chissá dopo quanto, volando sopra una coltre di nuvole bianche, accompagnato da un sole caldo ed accecante. Mi lascio alle spalle una Londra grigia e desolante, anche se rimane di comforto il sapere che le temperature italiane sono ben più basse. Sollievo che dura un battito si ciglia, nell’istante in cui realizzo che sto proprio tornando in patria.

Vivo e lavoro a Londra oramai da otto mesi, convivo con la mia metá da sei. Sono felice, motivo per cui fatico a scrivere – sviluppo il mio lato creativo soprattutto nei momenti bui. Non credo di poter aver tutto e d’altro canto neppure lo voglio. Mi basta la gioia di casa, nella popolare e ben servita “West.b”, ad un tiro di sasso da tutto… tranne che dal lavoro, dove ogni giorno mi sparo 75 minuti x2: tempo ridicolmente buttato nel  cesso. La rabbia mattutina si mischia al sonno, nelle silenziose cabine della metropolitana. É solo tra le luci dei flash e le bianche, asettiche pareti dello studio che ritrovo la serenitá e dove, tra pressanti deadlines ma anche piacevoli chiacchierati con colleghi, stilisti e modelle, galleggio nel mio mondo preferito.

Poi torno la sera e trovo Lara, il calore delle solide mura inglesi (ed i termosifoni a piena potenza), le primizie di Sainsbury’s, le mie piante che tanto riempiono il soggiorno. Non lo pensavo possibile, ma il loro verde brillante é terapico, un piacere per occhi e mente. Ed è tutta la “casa” di cui ho bisogno.

Londra é frenetica. Arrivi al sabato mattina e ti chiedi come sia possibile lavorare cosi tanto ed avere cosi poco tempo per te, per la tua vita privata e i tuoi piaceri. C’é qualcosa di dannatamente sbagliato nella societá moderna. Vorrei ci fossero otto giorni in un settimana…

Mi manca profondamente la vita da girovago, fatta di treni sporchi e strade polverose, sperduto in chissà quale campagna ai margini della civiltà, sempre con quella punta di angoscia nel sapere che potrei essere ucciso da un qualsivoglia mostro animale, o più comunemente da una muta di cani affamati (storie per altro giá vissute… e son ancora qui). Mi manca quella vita più semplice e spensierata, fatta di scambi, di sorrisi ad estranei, di amici monoporzione che conosci alla dogana od a un trafficato crocevia e ti sembra di conoscerli da sempre.

Per alcuni vivere in grandi metropoli é il sogno di tutta una vita. In cuor mio, dopo New York, Sydney e Londra, so che la vera felicitá é lontana dallo smog, dai clacson, dalle stipate metropolitane. La gioia di leggere un libro affacciato su piantagioni di té, od ammirare l’alba, la bassa marea ed i giochi spensierati di cani randagi nell’acqua, son ricordi distanti ma non a sufficienza per farmi voltare le spalle alle vere gioie della vita, i motivi per cui valga la pena viverle.

Ancora lontani, ma so che presto o tardi ci tornerò. E magari sarà in via definitiva…

About the Author:
Alessio is a commercial fashion photographer and retoucher based in London, UK. He loves good food and exotic travels and he adores when both things come together.


Leave a Comment!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *